Pubblicato da: FUORIdiBICI | 16 aprile 2012

Il Pro Team Astana fra Ardenne e Dolomiti

E’ passato solo un giorno dalla vittoria di Enrico Gasparotto all’Amstel Gold Race ma è nuovamente tempo di gare per il Pro Team Astana: da martedì 17 – e fino a venerdì 20 –  il Giro del Trentino e mercoledì 18 la Freccia Vallone.

Il Team Manager Giuseppe Martinelli, che guiderà personalmente la squadra in Trentino, ci illustra la gara dolomitica:

“Ho sempre ritenuto il Trentino un banco di prova fondamentale per il Giro d’Italia e credo che anche quest’anno sarà così. Ci servirà per valutare la preparazione generale del Team: molti degli atleti che saranno in gara da martedì prenderanno parte anche al Giro d’Italia. Ovviamente il test più importante è quello per Kreuziger, è il nostro leader per il Giro e sulle strade del Trentino verificheremo la sua condizione. Il percorso delle quattro trappe è veramente duro, la concorrenza è altissima ma nonostante ciò Roman ha tutte le caratteristiche per vincere, confidiamo in una sua grande prestazione.”

“L’altro osservato speciale è Jani Brajkovic, – prosegue Martinelli – che ha avuto una prima parte di stagione molto travagliata. Ha sofferto di alcuni malanni fisici che hanno influito sulle sue prestazioni. Spero che al Trentino e poi eventualmente al Romandia trovi un stato di forma buono e un po’ di morale: l’aspetto psicologico è fondamentale per raggiungere grandi traguardi. In questo ci aiuta la vittoria di Gasparotto, dimostra che stiamo lavorando bene e darà fiducia a tutta la squadra.”

Proprio Gasparotto ci rende partecipi della sua gioia:

“Voglio ringraziare tutti i miei compagni di squadra per questo risultato, senza di loro non ce l’avrei fatta, in particolare Gavazzi e Bozic che si sono sacrificati durante tutta la corsa e Bontempi per la perfetta gestione. Un ringraziamento speciale per la mia ragazza e la mia famiglia che mi sono sempre vicini nonostante sia spesso via, i miei e i loro sacrifici sono ripagati da giornate come questa.”

“Il terzo posto del 2010 ha confermato la mia convinzione che questa gara fosse adatta alle mie caratteristiche, volevo migliorare quel risultato. Gli avversari al via erano veramente tanti e tutti temibili, in particolar modo la BMC che ha schierato una formazione impressionante. Memore dell’arrivo del 2010 ho affrontato l’ascesa finale del Cauberg con un rapporto più agile per avere la brillantezza necessaria negli ultimi metri, questo ha fatto la differenza e mi ha permesso di vincere. Ho festeggiato con i miei compagni e ora sono pronto ad affrontare la Freccia e la Liegi, sono molto sereno e questo mi permette di correre al 100% delle mie possibilità.”

In relazione alla Freccia Vallone, il ds Guido Bontempi ci anticipa i temi principali della gara:

“Ora che ci siamo spostati sulle Ardenne la tattica di gara cambia profondamente, affronteremo delle salite di 2-3 Km e passeremo tre volte sul durissimo Huy. Faccio un po’ di pretattica e non vi svelerò la nostra strategia, posso però anticipare che punteremo sul tridente Gasparotto, Iglinskiy e Kiserlovski.”

A disposizione di Giuseppe Martinelli per il giro del Trentino saranno:
Roman Kreuziger
Jani Brajkovic
Borut Bozic
Tanel Kangert
Andrey Kashechkin
Sergey Renev
Kevin Seeldraeyers
Paolo Tiralongo

Saranno invece impegnati con il direttore sportive Guido Bontempi nella Freccia Vallone:
Enrico Gasparotto
Robert Kiserlovski
Maxim Iglinskiy
Francesco Gavazzi
Dmitry Fofonov
Andriy Grivko
Evgueny Petrov
Simone Ponzi

Comunicato Stampa Pro Team Astana

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: