Pubblicato da: FUORIdiBICI | 18 luglio 2012

Gli obiettivi del Pro Team Astana per le ultime tappe del Tour

Prima delle ultime cinque tappe, il Tour de France ha osservato il secondo giorno di riposo, giornata ideale per analizzare le quindici tappe già corse e dare uno sguardo alle prossime. Tappe che saranno decisive per determinare la posizione finale di Jani Brajkovic, ora ottavo, ma anche se Kessiakoff riuscirà a portare la Maglia a Pois fino a Parigi e il Pro Team Astana a risalire sul podio nella classifica a squadre migliorando l’attuale quarta posizione.

Giuseppe Martinelli dichiara:

“Sono molto dispiaciuto di non aver vinto una tappa finora: siamo stati protagonisti in tutte le frazioni. Chi segue le gare in tv probabilmente non vede l’impegno costante dei nostri corridori per cercare di entrare nella fuga giusta e vincere una tappa ma vi posso garantire che è così. Abbiamo ancora qualche occasione per agguantare questa vittoria e nelle prossime tappe daremo il massimo per riuscirci”.

 “Mi sento abbastanza bene – dichiara Alexandr Vinokurov – Oltre al tentativo nell’arrivo a Le Cap d’Agde, ho provato anche a inserirmi in qualche fuga. Ora ho tre obiettivi per le prossime tappe: provare a vincerne una e aiutare sia Brajkovic sia Kessiakoff. Per la classifica a squadre abbiamo perso un uomo importante come Kiserlovski quindi riuscire a inserirmi in una fuga buona sarà ancora più importante, oltre che utile per aiutare Kessiakoff nella difesa della Maglia a Pois. Se non ne avrò l’occasione lavorerò comunque per Brajkovic”.

Jani Brajkovic, l’uomo di classifica del Pro Team Astana, analizza il suo Tour e quello che può ancora succedere:

“Sto facendo un buon Tour, sono stato un po’ sfortunato nella tappa di Metz, dove ho perso oltre due minuti a causa delle cadute, ma poteva andare peggio. Mancano tre tappe fondamentali per la Classifica Generale: le due pirenaiche e la cronometro di sabato. Saranno frazioni molto difficili, cercherò di restare con i migliori e poi, in base alle sensazioni che avrò, vedrò cosa potrò fare. Spero di guadagnare un paio di posizioni ma sarei comunque felice di riuscire a difendere l’ottavo posto”.

La Maglia a Pois Fredrik Kessiakoff, davanti alla cartina altimetrica, valuta le prossime due tappe:

“Sono molto felice per com’è andata finora ma la vera battaglia per la Classifica degli Scalatori avrà luogo domani (oggi, n.d.r.) e giovedì. Fra le due tappe la più importante è la Pau – Bagnères-de-Luchon. Nella parte iniziale della tappa scaleremo il Col d’Aubisque e il Tourmalet, due Hors Categorie che mettono in palio moltissimi punti, se riuscissi a passare per primo su entrambi avrei messo una seria ipoteca sulla conquista della Maglia. In alternativa ho un piano B per la tappa di giovedì ma spero di riuscire a ottenere un buon risultato già domani. Ho tre temibili avversari che mi inseguono per questa Maglia: Rolland, Sorensen e Voeckler. Rolland ha però una buona posizione nella classifica generale e penso che un suo tentativo di fuga da lontano sarebbe stoppato dalle altre squadre. Il principale pericolo per la vittoria di questa classifica ritengo arriverà da Voeckler”.

Comunicato Stampa Pro Team Astana

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: