Pubblicato da: FUORIdiBICI | 1 ottobre 2013

Domani la Milano-Torino 2013

milano-torino-2013

Il gran giorno è arrivato: andrà in scena domani, infatti, la 94a edizione della Milano-Torino Trofeo Nobili Rubinetterie, la classica più antica del ciclismo italiano, nata addirittura nel 1876 con la vittoria del milanese Paolo Magretti.

Quella organizzata per il secondo anno consecutivo dalla Associazione Ciclistica Arona si annuncia come corsa di grandissimo livello, intercalata com’è nella settimana che va dal Mondiale al Lombardia. E tanti, infatti, sono i protagonisti che, dopo essere stati in corsa a Firenze, prenderanno il via da Settimo Milanese.
La grandezza di una corsa, almeno alla vigilia, la si può misuare anche con i numeri: 94 edizioni, 160 corridori al via, 21 squadre, 10 team WorldTour, 10 team Professional, 1 team Continental, 29 nazioni rappresentate apparteneneti a tutti e 5 i Continenti, 4 vincitori di grandi giri al via (Contador, Valverde, Schleck e Cunego, con Horner costretto a dare forfait all’ultima ora a causa della frattura di alcune costole riportata domenica), il corridore numero 1 del ranking mondiale 2012, vale a dire Joaquin Rodriguez, due terzi del podio mondiale di Firenze (il campione iridato, Rui Costa, era iscritto ma è stato richiamato in patria dalla sua Federazione per impegni istituzionali con le massime autorità del paese lusitano). E ancora: Contador, Ulissi e Kessiakoff, finiti sul podio nell’ordine lo scorso anno, saranno al via anche in questa edizione e puntano ad essere nuovamente protagonisti.

COPPA ITALIA. Sono davvero tanti, quindi, i motivi di interesse dell’edizione 2013 della Milano-Torino, anche perché al fianco dei super team ci sono le formazioni italiane che hanno voglia di dare battaglia e si preparano ad affrontare a viso aperto in una prova che vale doppio nella corsa alla Coppa Italia 2014. Gara di HC, infatti, la Milano-Torino Trofeo Nobili Rubinetterie assegna punteggio doppio rispetto ad una gara normale e può dire una parola importante nella challenge che vale un invito al Giro d’Italia del prossimo anno.
La classifica attuale è la seguente: 1. Androni Venezuela punti 576; 2. Lampre Merida 511; 3. Vini Fantini Selle Italia 443; 4. Bardiani Csf 440; 5. Colombia 315; 6. Cannondale 190.

STRANIERI. Oltre i grandi campioni già citati, sono tanti gli assi stranieri che puntano a far bene domani a cominciare dal belga Bakelants, vincitore di una tappa e maglia gialla all’’ultimo Tour de France, per passare ai colombianio Betancur e Atapuma, all’australiano Rogers, all’austriaco Preidler e al polacco Huzarski protagonisti del mondiale a Firenze, allo spagnolo Pardila, al francese Voeckler, al russo Rovny e al sudafricano Mentjes che a Firenze ha conquistato la medaglia d’argento nella prova in linea riservata agli Under 23.

PERCORSO. Confermato il percorso che lo scorso anno ha entusiasmato i tanti tifosi accorsi sulle strade ad applaudire i grandi campioni. Partenza dal cuore di Settimo Milanese, alle porte di Milano, alle ore 10.45 per raggiungere dopo 193,5 chilometri la Basilica di Superga, che domina Torino. Dal punto di vista altimetrico la corsa presenta nel finale il suo momento più atteso con la doppia scalata al Colle di Superga che lo scorso anno ha esaltato Alberto Contador capace, dopo aver battagliato a lungo con gli avversari e soprattutto con Purito Rodriguez, di presentarsi tutto solo nell’incomparabile scenario del Colle di Superga per andare a cogliere la sua prima vittoria in una corsa in linea in Italia. L’arrivo è previsto attorno alle ore 15.

COMUNI DOC. Al fianco dell’Associazione Ciclistica Arona, del suo presidente Giorgio Sinigaglia e del direttore generale della corsa Commendator Alcide Cerato, si sono schierati, come lo scorso anno, le amministrazioni comunali di Settimo Milanese e di Torino. In parrticolare il Sindaco di Settimo dottor Massimo Sacchi e l’assessore alo sport di Torino dottor Stefano Gallo hanno garantito appoggio e collaborazione agli organizzatori.

RIVINCITA IRIDATA. Grande attesa c’è, inutile negarlo, per i capitani della nazionale spagnola: l’argento mondiale Purito Rodriguez, il bronzo iridato Alejandro Valverde e con loro Alberto Contador torneranno a vestire le maglie delle loro squadre di club dopo il polemico finale della corsa fiorentina e vorranno certamente dar battaglia e far valre sin da domani le proprie ragioni. Quella dei grossi calibri iberici si preannuncia come una corsa nella corsa davvero affascinante.

IL FUTURO. Domani la 94a edizione della Milano-Torino Trofeo Nobili Rubinetterie, ma l’Ac Arona ha già lo sguardo rivolto verso le prossime stagioni. Il prossimo anno, infatti, oltre al Gran Premio Nobili Rubinetterie Coppa Papà Carlo, in programma a marzo pochi giorni prima della Sanremo, e alla Milano-Torino, la società di patron Bertinotti riproporrà anche il Giro del Piemonte. E sta già lavorando per organizzare in maniera “grandiosa” la Milano-Torino del 2015 che unirà la Milano dell’Expo alla Torino capitale europea dello Sport.

RICORRENZE. Questa sera, nel corso del tradizionale appuntamento conviviale della vigilia, l’Associazione Ciclistica Arona consegnerà due importanti riconoscimenti alla carriera. Il primo è per Giorgio Albani, classe 1929, ottimo professionista e storico direttore sportivo della Molteni di Eddy Merckx: fu proprio Albani a vincere, nel 1951, il primo circuito ciclistico disputato ad Arona e questa sera l’Ac Arona vuol ricordare proprio questo avvenimento. Il secondo riconoscimento è per Rufino Martellini, apprezzato giudice di gara dell’Uci che domani chiuderà la sua carriera, per sopraggiunti limiti di età, proprio alla Milano-Torino.

COSI’ IN TV. Saranno ancora le telecamere di RaiSport a raccontare la 94a edizione della Milano-Torino Trofeo Nobili Rubinetterie. Gli appassionati potranno seguire una lunga differita della corsa su RaiSport 2 dalle 19 alle 20 e poi in replica dalle 23. Servizi sulla corsa saranno anche proposti nel corso dei notiziari sportivi della giornata.
Numerosi speciali saranno dedicati alla Milano-Torino dalle televisioni locali, a cominciare da VCO Azzurra Tv.

DIRETTA WEB. Sarà il sito tuttobiciweb a raccontare in diretta la Milano-Torino: un appuntamento da non perdere per vivere minuto per minuto tutta la classica più antica del ciclismo italiano.

A questo link è possibile visualizzare l’elenco dei partenti, con i rispettivi numeri dorsali: Partenti MI TO 2013

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: