Pubblicato da: FUORIdiBICI | 15 settembre 2015

Verso il Mondiale di Richmond 2015: il percorso e i favoriti

Richmond_2015-_Logo_horiz

Archiviata la Vuelta a España (l’ultimo dei tre Grandi Giri) con il successo di Fabio Aru, il mondo del ciclismo guarda già ai Campionati del Mondo 2015, che si svolgeranno a Richmond, in Virginia (USA).

Si parte domenica 20 settembre con la cronosquadre per team, ovvero la prova contro il tempo riservata alle formazioni UCI. Lo scorso anno a Ponferrada, in Spagna, fu la BMC Racing Team a conquistare la medaglia d’oro.

Il 23 settembre sarà la volta della cronometro individuale maschile, su un percorso piuttosto lineare di 53 km. Tra i favoriti d’obbligo il tedesco Tony Martin, l’australiano Rohan Dennis e l’olandese Tom Dumoulin, che si è messo in evidenza alla Vuelta dominando la crono di Burgos e lottando fino all’ultimo per la maglia rossa. L’Italia schiererà Adriano Malori e Moreno Moser.

Ma la gara più attesa è di sicuro quella che si disputerà domenica 27 settembre, la prova in linea maschile. Proprio oggi il CT Davide Cassani ha svelato i nomi degli atleti che faranno parte della nazionale azzurra; per ora la lista ne comprende 14 e fra questi compaiono Diego Ulissi e Vincenzo Nibali. Giovedì sera, dopo la Coppa Bernocchi, verranno scelti gli 11 che voleranno negli Stati Uniti (9 + 2 riserve).

Tra gli uomini più quotati per la maglia iridata il tedesco John Degenkolb, il norvegese Alexander Kristoff, i belgi Tom Boonen, Philippe Gilbert e Greg Van Avermaet, lo spagnolo Alejandro Valverde, lo slovacco Peter Sagan, il britannico Mark Cavendish, l’australiano Michael Matthews, il polacco Michal Kwiatkowski (Campione del Mondo già lo scorso anno a Ponferrada). Altri atleti che potrebbero tentare il grande colpo sono il portoghese Rui Costa, il tedesco André Greipel, l’ olandese Niki Terpstra e proprio il nostro Diego Ulissi.

Il percorso si snoda lungo un circuito cittadino di 16,2 km, da ripetere 16 volte, per un totale di 259,2 km. Il tracciato si presenta adatto ai “cacciatori di Classiche”, corridori con uno spunto veloce ma efficaci su terreni vallonati. Da non sottovalutare, infatti, il tratto in pavé di 200 m che sale verso Libby Hill Park e quello successivo, sempre in ascesa. Un continuo saliscendi, quindi, nella parte finale, seguito poi da un falsopiano che porta al rettilineo d’arrivo.

In questo filmato Ben King e Joe Dombrowski, atleti del team Cannondale-Garmin, spiegano le difficoltà del circuito (il filmato è disponibile anche sul sito ufficiale della competizione, http://www.richmond2015.com):

Nel nostro Paese sarà la Rai a trasmettere tutte le prove iridate (fuso orario: – 6 h).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: