Pubblicato da: FUORIdiBICI | 26 giugno 2017

Fabio Aru è il nuovo Campione Italiano in linea #PiemonteTricolore

Con un attacco decisivo sulla salita La Serra, nell’ultimo giro del circuito di Ivrea, Fabio Aru (Astana Pro Team) ha vinto la prova in linea da Asti ad Ivrea (Gran Piemonte, 236 km) laureandosi Campione italiano. Dopo aver scollinato con 30 secondi di vantaggio sui più diretti inseguitori, il corridore sardo ha mantenuto il vantaggio in discesa e nel tratto finale in pianura. Diego Ulissi (UAE Team Emirates) e Rinaldo Nocentini (Club-Sporting/Tavira) completano il podio.
CONFERENZA STAMPA
Il campione italiano in linea Fabio Aru ha dichiarato:

“Era un percorso che inizialmente poteva sembrare facile ma la salita era veramente dura. Io l’ho presa subito a tutta perché volevo arrivare in cima con più vantaggio possibile. Volevo provarci, adesso sono veramente felicissimo. La concorrenza era tanto alta con Moscon, Caruso, Ulissi – il mio amico Diego – e tanti altri che sono molto in forma. Sono partito con grande rispetto nei loro confronti. Vincere un [campionato] italiano era un sogno per me. Avevo fatto secondo negli Under 23. Martedì scorso sono venuto a provare il percorso con Paolo [Tiralongo]. Da quando ho visto questa salita, ho iniziato a pensarci veramente. In fuga da solo sono stato aggiornato chilometro dopo chilometro. Quando ho sentito quaranta secondi, ero incredulo. Ho pensato che andavo veramente forte. Guardavo la velocità, andavo sempre a 50 o 52 km/h. Vincere oggi è un’immensa soddisfazione. In Sierra Nevada quando eravamo in allenamento, io e Michele Scarponi ci siamo scambiati una maglia perché io avevo l’XS e volevo provare la S e lui mi ha dato una sua maglia. Da quando sono tornato a correre, corro con la maglia di Michele. Non l’ho mai detto a nessuno. La prima vittoria la volevo regalare a sua moglie Anna e ai bimbi Giacomo e Tommaso. Eccola.”

Diego Ulissi ha detto:

“Sono contento perché Fabio è andato veramente forte e ha dimostrato di avere molta più gambe rispetto a noi. Dietro abbiamo inseguito a tutta e lui è riuscito ad aumentare il suo vantaggio. Ha meritato la vittoria. Io sono felicissimo. Posso andare al Tour de France con ambizioni. Il buon lavoro fatto sta pagando.”

Rinaldo Nocentini ha dichiarato:

“Per me è molto importante arrivare sul podio. Essendo in una squadra portoghese, non corro quasi mai in Italia. Due mesi fa non sapevo se avrei corso il campionato nazionale. Poi l’ho preparato bene. Quando ho visto Aru andare forte come al Delfinato, ho capito che sarebbe stato duro rimanere con lui. Mi ha veramente impressionato.”

Ordine d’arrivo:

1 Fabio Aru (Astana) 5:52:31
2 Diego Ulissi (UAE Team Emirates) +0:40
3 Rinaldo Nocentini (Sportin-Tavira) +0:40
4 Damiano Caruso (BMC Racing) +0:40
5 Gianni Moscon (Sky) +0:40
6 Marco Canola (Nippo-Vini Fantini) +0:48
7 Fabio Felline (Trek-Segafredo) +0:48
8 Sonny Colbrelli (Bahrain Merida) +0:48
9 Matteo Trentin (Quick-Step Floors) +0:48
10 Davide Rebellin (Kuwait-Cartucho.es) +0:50
11 Gianluca Brambilla (Quick Step Floors) +0:58
12 Vincenzo Nibali (Bahrain Merida) +1:13
13 Francesco Gavazzi (Androni Sidermec) +2:48
14 Davide Villella (Cannondale Drapac) +3:53
15 Matteo Busato (Wilier Selle Italia) +3:53
16 Enrico Gasparotto (Bahrain Merida) +5:27
17 Mattia Cattaneo (Androni Sidermec) +5:27
18 Marco Zamparella (Amore&Vita SMP Fondriest) +6:24
19 Iuri Filosi (Nippo Fantini) +6:24
20 Giulio Ciccone (Bardiani CSF) +6:25

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: